HOME PAGE
Language selection: [EN][ITA]
 
Storia :0-200 d.c.200-400 d.c.400-600 d.c.600-800 d.c.800-1000 d.c.1000-1200 d.c.1200-1400 d.c.1400-1600 d.c.1600-1800 d.c.1800-2000 d.c.
Disloc. (t.):0261430621262545101022204640948190163823276665534131070
Lung. mt.:0-1010-2525-4545-7070-100100-135135-175175-220220-270270-325325-385385-450450-520
 
 ::Relitti
 ::Mappa
 ::Biblioteca
 ::Convertitore
 ::Links
 ::Confronta
 ::Cerca
 ::News
 ::Tecnica
 ::Google Gadget
 ::Tipologie
 ::Imbarcazioni
 Amerigo Vespucci
 Andrea Doria
 Andrea Doria
 Arca di Noè
 Ark Royal
 Berlin
 Bismarck
 Candia
 Christophe De La
 Cutty Sark
 Elettra
 Estremadura
 France I
 Grande Francoise
 H.M.S. Boadicea
 H.M.S. Dreadnough
 H.M.S. Ontario
 H.M.S. Queen Mary
 H.M.S. Surprise
 H.M.S. Victory
 H.M.S. Warrior
 Henry Grace a Die
 Luna Rossa
 Madre Di Dio
 Mary Fortunata
 Mayflower
 Minas
 Nave Di Matar˛
 NiĐa
 NS Savannah
 Nuestra Senora
 Nuestra Se˝ora de
 Nuestra Senora de
 Pinta
 Polluce
 Preussen
 R.M.S. Laurentic
 R.M.S. Laurentic
 R.M.S. Lusitania
 R.M.S. Megantic
 R.M.S. Oceanic 2
 R.M.S. Olympic
 R.M.S. Queen Mary
 R.M.S. Titanic
 Rex
 Romagna
 Sèmillante
 S.S. Central Amer
 S.S. Great Britai
 S.S. Great Easter
 S.S. Great Wester
 S.S. Thistlegorm
 Santa Catalina du
 Santa Maria
 Santa Maria De La
 Santissima Madre
 Santissima Trinid
 Sao Gabriel
 Serenissima
 Seylagien
 Sirio
 Sparrow
 Thomas W. Lawson
 U.S.S. Mississipp
 Vespucci
 Vijia
 Wasa
 ::Disclaimer
 
 
Nome : Preussen (Germania)
Data varo : 1902-00-00
Germania
Descrizione :
Agli inizi del secolo la cantieristica tedesca, che per anni si era trovata in posizione di dipendenza tecnica ed economica nei confronti di quella inglese e francese, riuscý a realizzare in proprio navi con scafo metallico che potevano reggere il confronto con le migliori costruzioni d'oltre Manica.
Fra le compagnie armatrici tedesche, quella che maggiormente si distinse per spirito d'iniziativa e soprattutto per le eccellenti qualitÓ delle sue navi fu la E Laeisz, esempio tipico di una compagnia di navigazione a vela che riuscý ad inserirsi onorevolmente in un'epoca di innovazioni tecniche.

La storia del Preussen, uno dei migliori esemplari della compagnia tedesca, Ŕ legata a quella del suo armatore, Ferdinand Laeisz impegnatosi in attivitÓ marittime non per vocazione, ma per necessitÓ commerciali. Laeisz, infatti, aveva cominciato come produttore ed esportatore di cappelli di seta, destinati soprattutto ai mercati del Sudamerica. l suoi modelli ebbero un tale successo che ben presto l'intraprendente tedesco si vide costretto a esportare le materie prime (seta, cuoio, cartone) piuttosto che il prodotto finito, realizzando sul posto i suoi modelli. Da qui a costruire una nave propria, il Carl, il passo fu breve e ancor pi¨ breve quello per passare dall'industria dei cappelli al commercio marittimo.

Tutte le navi della compagnia Laeisz avevano un nome che iniziava con la lettera P; verso il 1874 la compagnia tedesca divenne la prima in Germania e una delle pi¨ quotate nell'ambito della marineria commerciale mondiale.
Il Preussen era un maestoso cinque alberi, che portava una velatura quadra comprendente ben 30 vele su tutti gli alberi. Questi ultimi, in acciaio come lo scafo, avevano un diametro alla base di 91 cm; l'albero di maestra era alto 68 m dal ponte. La velatura aperta raggiungeva i 5500 mq. Naturalmente, il compito di manovrare tale immensa velatura, sia pure con l'ausilio dei verricelli a vapore, azionati da due grandi caldaie situate a centro nave, era impresa non facile. Serrare o distendere le vele, specie con vento forte o di notte, richiedeva una buona dose di coraggio ed esperienza. Infatti i gabbieri, gli uomini addetti alla manovra delle vele alla sommitÓ dell'albero, dovevano salire ad altezze notevoli, anche con mare mosso.
Costruito su progetto di Robert Hilgendorf, nel 1903 il grande veliero tedesco stabili il proprio record nella traversata da Amburgo a Iquique, sulle coste cilene, compiuta in 57 giorni. Fino alla fine copri regolarmente le rotte dell'America meridionale passanti per il Capo Horn.

II 6 novembre 1910 il Preussen fu speronato, a causa della fitta nebbia, dal vapore britannico Brighton mentre stava per entrare nel canale della Manica. II Preussen, quasi tagliato in due, venne rimorchiato a Dover e lasciato insabbiare sui banchi che circondano quel porto.


Immagine:
Preussen
Specifiche tecniche:
Tipo: Veliero
Lung. : 133 mt.
Larg. : 16.4 mt.
Immers. : 8.9 mt.
Disloc. : 5081 ton.
Stazza lorda : n.d.
Velocità : n.d.
Alberi : 5
Equipaggio : 46 uomini
Passeggeri : n.d.
BBBBBBBBBBBBBBBBB


Confronta con...

Fonti:
 TitoloIndirizzo
0.Cerca su GOOGLE[Google Search Engine]
1. WikipediaDa WIKIPedia in Tedesco.
[http://de.wikipedia.org/wiki/Preu%C3%9Fen_(Schiff)]
Galleria Immagini:
 
    Info  |  Copyright  |  Credits